Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator website Luglio al Museo della Basilica di Gandino

Luglio al Museo della Basilica di Gandino

02/07/22 14:30 - 31/07/22 18:30

Per il mese di luglio sarà possibile visitare il Museo della Basilica di Gandino, uno scrigno d’arte, destinato a stupire ma anche a raccontare la storia di fede e devozione di un’intera comunità. La sezione d'arte sacra raccoglie parte del ricchissimo patrimonio della Parrocchia di Santa Maria Assunta. Fu inaugurato nel 1929 (tra i primi nel suo genere e fortemente caldeggiato anche da mons. Angelo Roncalli poi Papa Giovanni XIII) e conserva gli straordinari tesori che i mercanti e le nobili famiglie hanno donato alle chiese gandinesi e soprattutto all’insigne Basilica dal XV secolo ai giorni nostri.

Le collezioni ospitano principalmente opere italiane, tedesche, francesi, fiamminghe, austriache e più generalmente mitteleuropee. Quella dedicata all’Arte Sacra è la più antica delle sezioni museali e si articola in diversi ambiti artistici tra i quali spiccano: - il Tesoro diviso tra l’eccezionale copertura dell’altare maggiore della Basilica e le oreficerie e argenterie che custodiscono preziosi vasi sacri e arredi liturgici. - la collezione dei tessuti aulici che spazia dal ‘400 al ‘700 con decine di tipologie tessili confezionate in preziosi paramenti. - una delle più importanti raccolte mondiali di merletti e ricami in oro, argento e fibra. - l’arazzeria, costituita da dieci magnifici esemplari fiamminghi risalenti al XVII secolo. - la raccolta di statue ed intagli lignei, lombarde ed europei, che spazia dal XV al XIX secolo. - interessanti raccolte di dipinti, mobili e codici miniati.

Ecco le date:
- Sabato 2 luglio
- Sabato 9 luglio
- Domenica 10 luglio
- Sabato 16 luglio
- Domenica 17 luglio
- Sabato 23 luglio
- Domenica 24 luglio
- Sabato 30 luglio
- Domenica 31 luglio

L'orario di visita è dalle 14:30 alle 18:30. Per l'ingresso è necessario prenotare telefonicamente.

Museo della Basilica di Gandino
Piazza Emancipazione
035.745425
Link
Per l'ingresso è necessario prenotare telefonicamente